GENOVA: LA MISTERIOSA SCACCHIERA…

GENOVA: LA MISTERIOSA SCACCHIERA…

GENOVA: LA MISTERIOSA SCACCHIERA…

La Cattedrale di San Lorenzo è un maestoso edificio nel centro storico di Genova che vi accoglie nella sua omonima piazza con affascinanti portali gotici e il paramento a fasce bianche e nere, simbolo di nobiltà genovese nel Medioevo. Luogo di culto cattolico della città di Genova, fu consacrata nel 1118 nella sua forma più essenziale, con un solo altare e una piccola zona circostante, ma fu poi ampliata negli anni a venire fino al suo completamento nel 1522.

I noti leoni stilofori in marmo bianco che accolgono turisti e fedeli ai lati della cattedrale, vengono invece aggiunti, a guardia dello spazio sacro, nel 1840 per opera dello scultore Carlo Rubatto in occasione di un riordino del quartiere e dell’abbassamento del sagrato.

 

Delle tante particolarità di decoro presenti all’esterno di essa, forse la più curiosa è una misteriosa scacchiera bianca e rossa inserita sul lato sinistro a quasi 4 metri di altezza. Esistono diverse ipotesi sulla sua presenza, ognuna molto curiosa…

 

La prima, in correlazione ad altri simboli presenti nella Cattedrale, riporta direttamente ai cavalieri Templari. Pare infatti che il gioco degli scacchi lo abbiano importato proprio loro dall’oriente attribuendogli anche significati spirituali: La netta alternanza dei colori sulla scacchiera, motivo presente anche nel loro stendardo di battaglia, manifesta l’eterna lotta tra il bene e il male; I pedoni invece, rappresentano l’uomo, in quanto singolo, che combatte passo dopo passo, superando ostacoli e problemi.

 

La seconda, attribuisce la scacchiera all’abilissimo mercante del 1300 Megollo Lercari, appassionato di scacchi.

Si narra che Megollo intrattenesse commerci con Trebisonda sul Mar Nero e in una di queste occasioni, sfidò Andronico, il favorito di corte dell’Imperatore suo amico Alessio II. Andronico, dal carattere superbo e poco educato, mancò di rispetto a Megollo e la sua Genova, insultando per l’intera partita. Il mercante, furibondo, organizzò vendetta tornando a Trebisonda armato di due galee per razziare e tagliare i nasi dei sudditi dell’imperatore fin quando non ottenne nuovi territori e diritti per gli affari.

 

Infine, l’ultima curiosa storia, vede Genovesi e Pisani del tempo rivali in battaglia numerose volte. Una di queste, venne combattuta direttamente sulla scacchiera dai due Dogi delle città. Il Doge Genovese, vincitore, in segno di ringraziamento e vittoria fece collocare la scacchiera sulla cattedrale dove ancora oggi la vediamo.

 

Si ringraziano le seguenti fonti per le informazioni raccolte e vi invitiamo ad un ulteriore curioso approfondimento:

https://it.wikipedia.org/wiki/Cattedrale_di_San_Lorenzo_(Genova)

https://genovacuriosa.wordpress.com/2016/11/13/il-mistero-della-scacchiera-sulla-cattedrale/

http://www.amezena.net/storia-di/storia-di-una-misteriosa-scacchiera/

https://www.infogenova.info/conoscigenova/infospinola/488-la-scacchiera-di-san-lorenzo

https://rivieradeibambini.it/genova-la-cattedrale-di-san-lorenzo-e-6-incredibili-curiosita/

http://genova.erasuperba.it/storia-genova-leoni-san-lorenzo-grifoni#:~:text=Simbolo%20della%20forza%20che%20sta,ed%20il%20XIII%20secolo)%2C%20allegorie

 

_____________________________

 

Riferimenti Foto:

 

Foto Scacchiera

https://rivieradeibambini.it/genova-la-cattedrale-di-san-lorenzo-e-6-incredibili-curiosita/

 

Foto Cattedrale di San Lorenzo esterno

Ph: Jensens, Public domain, via Wikimedia Commons

 

Foto Cattedrale di San Lorenzo interno

Ph: gnuckx, CC BY 2.0 <https://creativecommons.org/licenses/by/2.0>, via Wikimedia Commons

 

Foto Genova

Foto 135935337 © Antanovich1985 / Dreamstime.com

 

Back to blog